il Premio

Come nasce l’idea  di promuovere il “Premio Achille Castiglioni Design & Ospitalità” da parte di OspitaMi? Durante il Salone del Mobile a Milano si raggiunge la saturazione delle strutture ricettive, noi soci di Ospitami, e tutti coloro che  svolgono attività di Home sharing, siamo la risposta a questa grande esigenza di ospitalità.

Naturalmente questa  situazione ha ricadute positive sull’indotto turistico culturale e di ristorazione della città di Milano e anche sulle nostre attività di accoglienza. In segno di gratitudine alla Città di Milano e per rendere  omaggio alle tradizioni culturali del Design, di cui Milano è la massima esponente a livello internazionale, abbiamo cercato una partnership con la Fondazione Achille Castiglioni per istituire un Premio per chi ha già intrapreso il percorso e  per stimolare, tutti coloro che si occupano di ospitalità, ad una maggiore sensibilità all’arte, al design, alla creatività al fine di migliorare il livello qualitativo delle nostre case in Home sharing.

Il progetto “Premio Achille Castiglioni Design & Ospitalità” a cura di OspitaMI in collaborazione con la Fondazione Achille Castiglioni è rivolto agli Host della città metropolitana di Milano per promuovere una forma evoluta di Home Sharing ispirata al gusto estetico e al design al fine di:

  1. promuovere l’accoglienza del turista internazionale in appartamenti che rispecchino il buon gusto e l’arte di vivere italiani, con particolare attenzione agli oggetti funzionali e di design;

  2. ispirare il valore della fruizione di spazi abitativi con particolari soluzioni architettoniche o estetiche, stimolando l’utilizzo di elementi d’arredo e di illuminazione di design;

  3. promuovere  la  diffusione  di  formazione  e informazioni in tema architettonico e di design per innalzare la cultura e la sensibilità estetica degli Host e dei loro ospiti.

L’Associazione OspitaMi da sempre crede che l’accoglienza e l’ospitalità di qualità si fondino sul vivere – seppur temporaneamente - in un ambiente confortevole e funzionale. OspitaMi promuove l’home sharing di qualità e l’ospitalità rispettosa e senza pregiudizi: tutti i viaggiatori hanno il diritto di soggiornare in case belle e confortevoli. OspitaMI partecipa attivamente al dibattito sull’importanza del design in casa, e lancia la prima edizione del “Premio Achille Castiglioni Design & Ospitalità”. Giovanna Castiglioni, figlia di Achille, è orgogliosa di essere coinvolta nel progetto di OspitaMi perché suo padre auspicava che il Design entrasse in tutte le case. Il Premio è rivolto a tutti gli host milanesi che nelle loro stanze o abitazioni in affitto turistico hanno scelto oggetti quotidiani di design per migliorare la funzionalità e l’estetica dell’ambiente domestico. Il vincitore di questa prima edizione si aggiudicherà una targa e una lampada della Flos disegnata da Achille Castiglioni quale riconoscimento della capacità di proporre una casa in home sharing studiata nei dettagli e resa più pregiata con i pezzi di arredo di design. Questa prima edizione del Premio è stata presentata durante la Milano Design Week 2019 e si concluderà nell'edizione Design Week 2020.

Queste le tappe del Premio:

1 aprile 2019
Lancio del Premio durante la design week – conferenza “Design e Home sharing”
16 ottobre 2019
Vivere alla Castiglioni - durante la Fall Design Design e Ospitalità
5 novembre 2019
Illuminazione e design - durante la Fall Design Design e Ospitalità
1 ottobre 2019 – 15 gennaio 2020
Raccolta delle candidature degli host della Città metropolitana di Milano al Premio, a cura di OspitaMI
Febbraio 2020
Valutazione delle candidature e una prima selezione per l’identificazione di una rosa ristretta di 5 appartamenti/stanze che verranno visitati personalmente da almeno due giurati; realizzazione e raccolta degli scatti fotografici per l’allestimento della mostra di fine evento
Marzo 2020
Seconda selezione da parte della giuria che determinerà tra i 5 finalisti il vincitore del premio con esplicitazione scritta e insindacabile della motivazione
Aprile 2020
Cerimonia di premiazione a Milano con sede ancora da definire, durante la Milano Design Week 2020 e mostra fotografica delle abitazioni finaliste presso la sede della “Fondazione Achille Castiglioni”


La fondazione Achille Castiglioni


Achille Castiglioni amava ricordare che “un buon progetto non nasce dall’ambizione di lasciare un segno, ma dalla volontà di instaurare un scambio, anche piccolo, con l’ignoto fruitore che userà l’oggetto da voi progettato.”
Per questo il suo studio di architettura è stato trasformato nel 2006 in uno studio-museo visitabile dal pubblico e gestito dalla Fondazione Achille Castiglioni. Si trova in Piazza Castello 27 a Milano ed è il luogo dove Achille ha lavorato per 40 anni, fino al 1968 con il fratello Pier Giacomo e poi con altri collaboratori fino al 2002.
La Fondazione è stata costituita nel 2012 per poter sviluppare in modo efficace e trasparente le attività dello studio di Achille Castiglioni, al fine di valorizzare e rendere disponibile il materiale come testimonianza dell’attività culturale, artistica e professionale del celebre architetto. Tramite la gestione e l’utilizzo dell’archivio, la Fondazione Achille Castiglioni restituisce al pubblico gli oggetti ideati dall’architetto condividendo l’iter progettuale attraverso i documenti d’archivio ad essi relativo. Negli spazi della Fondazione sono presenti ogni anno una o più mostre temporanee.
Durante questi anni la Fondazione ha sviluppato un ininterrotto e profondo rapporto interattivo con i visitatori che sono costantemente aumentati nel tempo (più di 7.000 all’anno), perché curiosi di scoprire le storie che si celano dietro agli innumerevoli progetti.
La visita presso la Fondazione è un modo per far conoscere alle persone il metodo “alla Castiglioni” accompagnandole passo dopo passo, anno dopo anno, attraverso le quattro stanze dello studio, facendo sentire il visitatore “a casa”.

Quando OspitaMI ci ha proposto di intitolare il premio Design & Ospitalità ad Achille Castiglioni abbiamo subito pensato al fatto che Achille diceva che “gli oggetti devono fare compagnia”.
Ogni casa infatti si anima con gli oggetti scelti nel tempo da chi ci abita e condividerli con gli ospiti è un modo per raccontare storie di vita quotidiana. Indubbiamente questo premio porta a promuovere l’accoglienza del turista internazionale in case che rispecchino il buon gusto e il nostro modo di vivere, con una attenzione particolare per gli oggetti funzionali e di design.
“Sento molto il rapporto di reciproca simpatia tra chi progetta e chi adopera. Questo rapporto è molto importante e credo che sia una delle guide del mio modo di operare nel campo del design e dell'architettura.” (Achille Castiglioni).

Carlo e Giovanna Castiglioni, insieme ai collaboratori della Fondazione, vi aspettano in Piazza Castello 27 a Milano e saranno curiosi di scoprire soluzioni interessanti nelle case dei milanesi!